HomeFinanzaBorse, l'Europa in rialzo crede nella de-escalation. A Milano vendite sul Banco...

Messaggi correlati

Borse, l’Europa in rialzo crede nella de-escalation. A Milano vendite sul Banco Bpm

Ascolta la versione audio dell’articolo

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – La distensione della situazione internazionale intorno all’Ucraina sostiene i mercati europei, che già nella seduta di martedì 15 febbraio hanno ripreso fiato con un generale ritorno della propensione al rischio. Il ritiro dal confine con l’Ucraina di parte delle truppe russe ha allentato le tensioni anche se il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ritiene che «l’invasione russa resti un rischio concreto». Per la Russia si tratta di un ritiro programmato al termine di una serie di esercitazioni.

Intanto continua la pubblicazione delle trimestrali e l’attenzione resta alta sulle mosse delle banche centrali. C’è attesa per i verbali dell’ultima riunione del Fomc, il comitato di politica monetaria della Federal Reserve, dai quali il mercato spera di trovare maggiori indicazioni per capire l’entità del primo rialzo dei tassi previsto a marzo e sul ritmo che la banca centrale Usa vuole seguire per alzare i tassi nel corso del 2022.

Sale anche l’attenzione sulla Banca centrale europea e su quello che farà per fronteggiare l’inflazione. Parlando al Financial Times, Isabel Schnabel – membro del comitato esecutivo della Bce – è apparsa con un atteggiamento da «falco», dichiarando che l’istituto di Francoforte non può ignorare un aumento «senza precedenti» dei prezzi delle case quando affronta le stime sull’inflazione.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib

Loading…

Scattano i realizzi sul Banco Bpm, corre Prysmian

A Piazza Affari in pesante rosso Banco Bpm che paga i realizzi dopo il balzo registrato sulla scia dell’attesa che la banca possa essere protagonista del risiko bancario. Indiscrezioni di stampa dicono che il progetto di offerta da parte di Unicredit per il momento sarebbe stato accantonato. Segno opposto per Prysmian scattata in testa al FTSE MIB, quando Leonardo – Finmeccanica consolida il buon progresso della vigilia. Fuori dal segmento principale, poco mossa Banca Mps, dopo che la banca ha definito «indiscrezioni che non trovano alcun fondamento in iniziative avviate» le voci riportate dalla stampa circa la necessità di un aumento di capitale da 3,5 miliardi di euro.

Tokyo sale del 2,2% con allentamento crisi in Ucraina

La Borsa di Tokyo ha concluso la seduta in netto rialzo con gli investitori che sono tornati ad acquistare sul mercato dopo l’allentamento delle tensioni tra Russia e Ucraina. L’indice di riferimento Nikkei ha terminato la seduta in aumento del 2,22%, a quota 27.460,40 punti. Bene anche il più ampio Indice Topix che ha archiviato gli scambi a 1.946,63 punti, in rialzo dell’1,63 per cento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi messaggi