HomeNazionaleecco quali – Corriere dell'Umbria

Messaggi correlati

ecco quali – Corriere dell’Umbria

La rimodulazione dei treni regionali è uno degli effetti scatenati dall’aggravarsi della situazione pandemica. Ferrovie dello Stato ha cancellato fino al 9 gennaio undici treni regionali in Umbria. Scorrendo la tabella oraria si parte dalla cancellazione del treno 18723 che si origina a Chiusi CT alle 5,58 ed è diretto a Terni con arrivo previsto alle 7,28. I passeggeri – suggerisce il sito FS news – possono utilizzare il successivo Rv 4097 da Chiusi a Orte e Rv 4510 da Orte a Terni.

 

 

Cancellato pure il treno 4722 da Terni, ore 7,33, a Perugia, ore 9,15. In questo caso i passeggeri possono utilizzare Rv 4510 da Terni a Foligno e R 4072 da Foligno a Perugia. Non previsto pure il regionale 4951 da Perugia, ore 9,53, a Foligno, ore 10,33; sarà possibile utilizzare quello dopo Rv4073. Ancora, cancellato il regionale 4708 Foligno, ore 13,45, diretto a Terontola per le 15,11. In sostituzione i passeggeri da Foligno a Perugia possono utilizzare R4956 e da Perugia a Terontola è necessario utilizzare il bus che effettua le stesse fermate. Cancellato anche il treno 19805 con partenza da Foligno alle 15,15 e arrivo a Orte alle 16,32. E’ in funzione il successivo, Rv4155, che effettua fermate straordinarie anche a Baiano di Spoleto e Nera Montoro. Depennato pure il regionale 4712 da Foligno alle 15,33 arrivo a Terontola alle 17,14. Si può sostituire con Foligno-Perugia Rv4730 e poi Perugia e Terontola in bus.

 

 

Rimodulazione per il 4715 Terontola C. delle 16,20 a Foligno per le 17,44. Anche in questo caso prima tratta in bus e da Perugia a Foligno prendere Rv4735. Cancellato il regionale 18714 Orte delle 16,51- arrivo a Chiusi C alle 17,52. Non c’è il regionale 18713 con partenza da Chiusi Ct alle 18,28 e arrivo a Orte alle 19,25. Infine cancellati i regionali 4717 Terontola (18,50)-Foligno (20,16) e il 18716 Orte (19,53) a Chiusi Ct (20,50). Queste ultime quattro tratte possono essere sostituite da bus. Da sottolineare che al momento la situazione bus è sotto controllo, fa sapere Busitalia, ma resta in continuo monitoraggio e non si esclude un piano di intervento straordinario in vista della ripresa scolastica il 7 gennaio. E in tal senso Busitalia sta avviando una interlocuzione con gli enti.

 

Da non perdere